DICHIARAZIONE DI BOLOGNA

Il 27 Agosto 2019 è stata firmata la “Dichiarazione di Bologna”: una strategia d’agire comune per migliorare l’accesso alle tecnologie assistive. L’invito si estende inoltre all’attuazione dei diritti umani fondamentali e al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Il tutto in un’ottica di totale inclusione. 

 

 

L’Associazione ROMA ha aderito alla Dichiarazione di Bologna, insieme a molte altre organizzazioni internazionali.

Elenco delle Organizzazioni Aderenti

 

Si riporta di seguito una versione breve del programma d’azione integrale:

  1. Sensibilizzare al tema delle tecnologie assistive, al design universale e all’accessibilità.  
  2. Promuovere la legislazione con forti meccanismi di rinforzo sull’accessibilità e l’usabilità di beni e servizi. Promuovere inoltre buone pratiche a tutti i livelli e in tutti i settori della vita pubblica e privata.
  3. Incoraggiare in tutte le discipline pertinenti la ricerca socialmente reattiva e responsabile.  
  4. Assicurare che l’innovazione tecnologica tenga conto del maggior numero possibile di potenziali beneficiari seguendo un approccio di progettazione universale. Deve pertanto ridurne l’attuale esclusione.
  5. Sostenere sistemi di fornitura di tecnologie assistive incentrati sulla persona. Indipendenti quindi da interessi commerciali.
  6. Creare adeguate opportunità formative rivolte sia alle persone con disabilità, che ai professionisti sanitari.
  7. Cercare e richiedere una collaborazione significativa tra attori a diversi livelli, coinvolgendo ke organizzazioni delle persone con disabilità.
  8. Perseguire e assicurare la qualità delle soluzioni di tecnologia assistiva per la fornitura equa di sistemi di tecnologia assistiva a livello globale.
  9. Incoraggiare iniziative e progetti positivi che contrastino lo stigma associato alla disabilità e alle tecnologie assistive.
  10. Rimuovere tutte le altre barriere di qualsiasi natura per l’adozione di tecnologie assistive e garantire accessibilità a tutti i livelli.
Traduzione integrale della Dichiarazione di Bologna a cura di Arianna Gherardini, ottobre 2019
Be Sociable, Share!